Categoria | CITTA' METROPOLITANA

PROVINCIA: GLI INTERVENTI IN CONSIGLIO SUL BILANCIO 2007 (4)

Pubblicato il 20 dicembre 2006 alle 19:50 da Stefano Villa

Hanno concluso il dibattito Milò Bertolotto(DS),Omar Calorio (Margherita) e i capigruppo di FI Roberto Bagnasco e dei DS Franco Oliveri. Domani il voto dopo la replica del presidente Repetto e dell’assessore Monteverde.

Genova, 20 -Gli interventi di Milò Bertolotto dei DS, Omar Calorio della Margherita e dei capigruppo di FI Roberto Bagnasco e dei DS Franco Oliveri hanno concluso la giornata di dibattito sul bilancio 2007 del Consiglio Provinciale, che lo voterà domani dopo le repliche del presidente Alessandro Repetto e dell’assessore Arnaldo Monteverde. Milò Bertolotto ha sottolineato le novità nel mandato dell’impegno della Provincia, dalla commissione carceri che ha aperto nuovi canali tra società e mondo carcerario, alle iniziative per la pace, alla cooperazione internazionale “con regole, parametri per individuare progetti da sostenere in modo preciso e trasparente”, e l’azione dei centri per l’impiego nel “sostenere effettivamente cercando risposte occupazionali i bisogni dei giovani, delle donne, ma anche di fasce come gli over 40, spesso drammaticamente nell’occhio del ciclone.” Un bilancio positivo per la consigliera, dall’innovazione formativa con l’Accademia del Mare, la nautica da diporto, la pesca, al turismo con l’azione per i nuovi sistemi turistici locali, alle pari opportunità “con un’azione davvero significativa e modello per altri enti”, al ruolo “della Provincia in rete”. Valutazioni da cui è scaturito l’auspicio alla “continuità alla guida dell’ente del presidente Repetto, che ha svolto un lavoro serio, costruttivo, che ha dato i suoi frutti.” Anche Omar Calorio, al termine del suo intervento ha concluso “stiamo già pensando e lavorando per la Provincia di domani e vogliamo costruirla con il presidente Repetto.” Per Calorio “molto è stato fatto dal trasporto pubblico, alla mobilità e alle strade, al diritto a vivere con dignità e sicurezza, ma moltissimo resta da fare”. La rete viaria è migliorata nel quinquennio “su tratte fondamentali, la manutenzione è molto curata e attenta, ma restano criticità su provinciali storiche, a Lavagna, Bargagli, Campomorone, Ceranesi o la Spinarola per completare il programma di miglioramento dei collegamenti tra costa ed entroterra.” Eccellente la valutazione della Provincia nel sociale: “ha svolto un ruolo nel mondo del sociale che non ha precedenti e che fa onore al presidente Repetto, all’assessore Torti e a tutta l’amministrazione.” Di segno opposto, pur “con l’augurio al presidente Repetto che questo non sia un bilancio d’addio rispetto alla ricandidatura” l’intervento di Roberto Bagnasco che ha parlato di “un’orchestra con molte stonature e contraddizioni, come lo smaltimento dei rifiuti e il conseguente allungamento dei tempi per scelte che fin dal primo giorno erano inevitabili e chiarissime.” Il bilancio della Provincia “è consolidato, con una struttura ben oliata, sostenuto da competenze qualificate dell’ente, conti che quadrano senza particolari tagli, una positiva rinegoziazione dei mutui, però è senza idee e strumenti innovativi come i project financing che forse scontano il peccato originale della loro paternità”. Sulla finanziaria, dice Bagnasco, la Provincia “ha raggiunto la pace dei sensi” mentre gli anni scorsi “si levavano gli strali del presidente Repetto contro le finanziarie del governo Berlusconi” Per Franco Oliveri “abbiamo gestito bene l’eredità di un ente sano e che stava assumendo nuove funzioni e sviluppato questioni assolutamente non irrilevanti come il piano dei rifiuti, portato a conclusione per quanto attiene la nostra responsabilità fondamentale, e costruito un rapporto non semplice con il Comune capoluogo e il gestore per la legge Galli.” Il capogruppo diessino ha sottolineato l’impegno e i risultati per l’Accademia del Mare, “il sostegno al tessuto associativo vivo e radicato sul territorio” nel piano regolatore sociale, il sostegno allo sviluppo “che chiama in causa anche la Provincia, che ha agito nel miglior modo possibile con la Set.” Anche da Oliveri un augurio “che nel rispetto delle decisioni politiche è anche un auspicio, perché sarebbe scelta saggia e giusta che la coalizione si affidasse ancora al presidente uscente Repetto, con un grande ruolo affidato alla coalizione che deve garantire coerenza, compattezza nelle scelte difficili e un giusto livello di dialogo.”




 
  20/12/2006 - 19:50 - Notizie Metropolitane 2006 / 353 / 8138

Questo articolo è stato visualizzato 0 volte

I commenti sono chiusi.

Seguici in Twitter

Iscriviti e ricevi le nostre notizie via email

Seleziona lista (o più di una):

Informazioni di Servizio #GenovaMetropoli

Elenchiamo in questo post in continuo aggiornamento le ordinanze attive sulle strade provinciali rel [...]

L’Amministrazione indice una procedura negoziata per il servizio ispezione e verifica veicoli corred [...]

Realizzazione ed esercizio infrastruttura energetica lineare con cavi interrati in media tensione da [...]

Realizzazione ed esercizio infrastruttura energetica lineare con cavi interrati in media tensione da [...]

Realizzazione ed esercizio infrastruttura energetica lineare con cavi interrati in media tensione da [...]

  • Archivio annuale

  • Archivio mensile