Ozono in attenuazione ieri nella Città metropolitana, ma all’Acquasola colpisce di notte

Pubblicato il 08 agosto 2015 alle 14:44 da .

Sei sforamenti del limite di legge all’Acquasola, di cui 4 notturni, uno a Quarto (ma il più alto, 215 microgrammi di inquinante per metro cubo d’aria), 2 in corso Firenze e 2 ai Giovi.

Cielo_statua_Mazzini

Sconsigliabile esporsi all’aria aperta con il gran caldo come fa Giuseppe Mazzini in questa foto

Giornata di temperature record quella di ieri, venerdì 7 agosto, a Genova e Città metropolitana, ma ozono in lieve calo dopo l’esplosione del giorno precedente, quando la concentrazione atmosferica di questo agente inquinante aveva superato la soglia di ‘informazione alla popolazione’ ben 22 volte: ieri, infatti, le centraline della Città metropolitana hanno rilevato ‘solo’ 11 sforamenti della soglia (180 microgrammi di ozono per metro cubo di aria) oltre la quale scatta l’obbligo di informare sui rischi di una prolungata esposizione all’aria aperta la popolazione, specialmente i soggetti più vulnerabili all’inquinamento come bambini, anziani e persone con problemi respiratori.

Il maggior numero di ‘superi’ orari della soglia, 6, è stato registrato ancora una volta all’Acquasola, a Genova: i primi quattro in piena notte, dall’1 alle 5, gli altri due invece, dopo un lungo intervallo, a fine pomeriggio, fra le 17 e le 19 (la concentrazione massima rilevata, fra le 2 e le 3, è stata di 189 microgrammi di ozono per metro cubo d’aria).

Lo sforamento più alto, 215 microgrammi, è stato rilevato dalla centralina di Genova Quarto fra le 13 e le 14.

Due i ‘superi’ rilevati in corso Firenze, sempre nel capoluogo della Città metropolitana: fra le 16 e le 17 e fra le 23 e mezzanotte (il più alto, 195 microgrammi).

Gli ultimi due lievi sforamenti, consecutivi fra le 14 e le 16, sono stati registrati al passo dei Giovi, in comune di Mignanego: il più alto nella prima ora, 184 microgrammi.

Nella norma invece le concentrazioni di ozono registrate dalle altre centraline della Città metropolitana, sia in città che sul resto del territorio, e altrettanto nella norma la concentrazioni di tutti gli altri agenti inquinanti rilevati da tutte le centraline: monossido di carbonio, biossido d’azoto, diossido di zolfo e polveri sottili.

Per la giornata di oggi, sabato 8 agosto, il servizio meteo dell’aeronautica militare prevede ancora condizioni favorevoli al ristagno degli inquinanti nei bassi strati atmosferici.

Il  bollettino dell’inquinamento emesso dalla Città metropolitana e relativo alla giornata di ieri è visibile in fondo a questa pagina, solo nella giornata di pubblicazione della notizia.




 
  08/08/2015 - 14:44 - Notizie Metropolitane 2015 / 219 / 28314

Questo articolo è stato visualizzato 22 volte

I commenti sono chiusi.

Seguici in Twitter

Iscriviti e ricevi le nostre notizie via email

Seleziona lista (o più di una):

Informazioni di Servizio #GenovaMetropoli

Elenchiamo in questo post in continuo aggiornamento le ordinanze attive sulle strade provinciali rel [...]

L’Amministrazione indice una procedura negoziata per il servizio ispezione e verifica veicoli corred [...]

Realizzazione ed esercizio infrastruttura energetica lineare con cavi interrati in media tensione da [...]

Realizzazione ed esercizio infrastruttura energetica lineare con cavi interrati in media tensione da [...]

Realizzazione ed esercizio infrastruttura energetica lineare con cavi interrati in media tensione da [...]

  • Archivio annuale

  • Archivio mensile