Il pilota del porto, ponte umano fra mare e terra (video di Tabloid)

Pubblicato il 30 aprile 2016 alle 9:31 da Filippo Cartosio

Al Galata Museo del Mare la mostra fotografica di Fabio Parisi sull’affascinante mestiere che occupa a Genova 21 ex capitani 
Tabloid-Mostra fotografica

Trentacinque immagini che ritraggono le diverse sfaccettature del mestiere di pilota del porto: uomo di mare ma anche pratico dello scalo e dei suoi approdi e segreti, primo a salire a bordo delle navi al termine della traversata ed elemento di unione tra il comandante, la nave e la terraferma. Gli scatti di Fabio Parisi, ufficiale della Marina Mercantile e fotografo, in mostra al Galata Museo del Mare, descrivono lo stretto rapporto tra il pilota e l’equipaggio, apparentemente estranei, ma uniti da quel legame indissolubile che solo chi va per mare conosce. Le foto di Parisi riescono a esprimere il lato umano e romantico della professione di pilota, che, pur avendo radici antichissime, ha saputo mantenere il suo ruolo fondamentale per la vita di qualsiasi porto, in qualsiasi mare. Il Corpo Piloti del Porto di Genova è oggi composto da 21 piloti più il capo pilota. Ogni anno un pilota svolge circa 800 manovre che, con il passare del tempo, diventano un bagaglio di esperienza messo a disposizione e tramandato alle generazioni successive. I piloti sono tutti diplomati all’Istituto Nautico e hanno seguito la carriera sulle navi mercantili fino al grado di comandante. Per entrare nel Corpo Piloti è necessario vincere un concorso pubblico bandito dalla locale Capitaneria di Porto. Questo passaggio permette di effettuare un tirocinio della durata di un anno, durante il quale l’allievo impara i concetti fondamentali, le procedure per lavorare in sicurezza e i trucchi del mestiere. Al termine di questo tirocinio è necessario superare un ulteriore esame, questa volta pratico, che consiste nello svolgimento di una manovra. Solo dimostrando una profonda conoscenza del porto, e di tutte le sue caratteristiche, si diventa infine piloti effettivi. Ma lo sviluppo delle navi e delle tecnologie impone ai piloti di non interrompere mai il proprio percorso di formazione.​ 




 
  30/04/2016 - 9:31 - Notizie Metropolitane 2016 / 120 / 30696

Questo articolo è stato visualizzato 38 volte

I commenti sono chiusi.

Seguici su Twitter

La Città Metropolitana Informa

L’Amministrazione indice una procedura negoziata per la fornitura di un decespugliatore idraulico a [...]

La Città Metropolitana di Genova intende cedere la propria partecipazione in “Formare – Polo Naziona [...]

  • Archivio annuale

  • Archivio mensile