In Città metropolitana l’anagrafe è online e le gare d’appalto smart (video di Tabloid)

Pubblicato il 10 gennaio 2017 alle 9:52 da Filippo Cartosio

Con un investimento di 1 milione, l’ente attua l’Agenda digitale per facilitare Comuni, cittadini e imprese. 

donna-computer.pngDigitalizzare i servizi pubblici e smaterializzare i documenti, per semplificare la vita ai cittadini e alle imprese che hanno a che fare con la pubblica amministrazione, consentendo loro di fare pratiche amministrative senza muoversi da casa o dall’ufficio, con pochi click su un pc. Un impegno che l’Europa, e di conseguenza anche il governo italiano, hanno preso con i propri cittadini e imprese sin dal 2010, attraverso il piano chiamato Agenda Digitale. La Città metropolitana di Genova fa la sua parte, e ha investito 1 milione di euro all’interno di un progetto coordinato da Regione Liguria e finanziato dallo Stato. Gli obiettivi del progetto della Città metropolitana, a cui hanno aderito 39 comuni metropolitani su 67, sono 4: l’anagrafe digitale, la Pec comunale, i piani urbanistici digitali e, per le imprese, la procedura online per autocertificare una volta sola, e non ogni volta che partecipano a una gara d’appalto, i requisiti legali necessari a partecipare. La cosiddetta anagrafe digitale, ovvero la digitalizzazione dei servizi demografici, consente ai cittadini di scaricare dal pc documenti come certificati di residenza, ed è utile in particolare per i cittadini che risiedono in comuni dell’entroterra, dove la popolazione è sparpagliata in frazioni dalle quali spesso raggiungere il Municipio è un’impresa. La digitalizzazione dell’accreditamento alle gare d’appalto è invece un servizio che fa risparmiare tempo alle imprese: attraverso la piattaforma informatica Equal Plus, queste possono auto-iscriversi alla banca dati digitale di potenziali fornitori della Città metropolitana (e automaticamente anche dei comuni aderenti al progetto) non solo impostando a proprio piacimento i parametri su tipologia e importo delle gare alle quali essere invitate, ma anche facendo una sola volta, e non ogni volta che partecipano a una gara d’appalto, l’autocertificazione del possesso dei requisiti legali per poter partecipare. Quanto ai piani urbanistici digitali, cittadini e professionisti (architetti) possono accedere online a tutte le informazioni relative a una proprietà, e scaricare certificati di carattere urbanistico. 




 
  10/01/2017 - 9:52 - Notizie Metropolitane 2017 / 9 / 32732

Questo articolo è stato visualizzato 93 volte

I commenti sono chiusi.

Seguici su Twitter

Informazioni di Servizio #GenovaMetropoli

L’Amministrazione indice una procedura negoziata per la fornitura di ricambi originali Iveco [...]

Si forniscono precisazioni sull'applicazione dell'art. 104 del D.P.R. 380/2001 per la nuov [...]

Si informa la spettabile Utenza che la Regione Liguria con Nota Prot. n. PG/2017/250724 del 20/07/20 [...]

Si informa la spettabile Utenza che la Città Metropolitana di Genova ha predisposto la Circolare e i [...]

Avviso pubblico di costruzione ed esercizio di impianto di trasporto e trasformazione di energia ele [...]

  • Archivio annuale

  • Archivio mensile