Donne fra libertà, impegno civile, migrazioni e Resistenza. La Maratona teatrale Suq (Video di Tabloid)

Pubblicato il 20 aprile 2017 alle 12:55 da Stefano Villa

Al Duse del Teatro Stabile dal 19 al 30 aprile tre spettacoli fra musica, narrazione e danza della Compagnia del Suq accompagnati il 21 aprile alle 18 nel foyer della Corte dal reading in memoria di Tina Anselmi, prima donna ministro e staffetta partigiana.maratona suq 2

La vita avventurosa e piena di aneddoti della prima donna entomologa, l’inglese Margareth Fountaine che attraversò tutto il mondo andando a caccia di farfalle, la vita artistica e l’impegno, irriducibile e assoluto, contro l’apartheid della grandissima e indimenticabile Miriam Makeba, figure di donne, ispirate a storie vere che nelle moderne odissee delle migrazioni declinano tutti i temi della maternità, dal dolore alla speranza. Sono i radiofari della Maratona teatrale – al Duse del Teatro Stabile di Genova – della Compagnia del Suq dal 19 al 30 aprile. Multiculturale e musicale la maratona fra diritti, libertà, impegno civile delle donne celebra anche i valori della Resistenza che lottò contro il nazifascismo sino alla Liberazione del 25 aprile con l’incontro-reading Belle Ciao. Tina e le altre nel foyer della Corte, il 21 aprile alle 18 (ingresso libero) dedicato alla memoria di Tina Anselmi, prima donna ministro della Repubblica e staffetta partigiana.Ad aprire la Maratona Butterfly Bazar (fino al 21 aprile), dal libro autobiografico “Viaggi e avventure di una lady vittoriana” che porta in scena vita e storie di Margareth Fountaine, la prima entomologa dall’inestinguibile sete di conoscenza che ebbe poi riconoscimenti da tutte le più importanti accademie del mondo. Sul palco con Carla Peirolero, attrice e autrice che ha ideato e dirige il Suq, i musicisti dell’Orchestra Bailam dall’inesauribile repertorio etnico e capaci di suonare praticamente ogni tipo di strumento.
Il sipario del Duse si aprirà poi il 25 e 26 aprile con Mama Africa – omaggio a Makeba, per la regia, come lo spettacolo precedente, di Enrico Campanati e l’interpretazione di Carla Peirolero con le cantanti Mariangela Bettanini, Esmeralda Sciascia e Laura Parodi che sostituisce Roberta Alloisio, scomparsa improvvisamente il 3 febbraio scorso. “Un’artista e una persona – dice Peirolero – indimenticabile e davvero unica, legata al Suq dagli inizi delle nostre attività, alla quale dedichiamo idealmente la maratona e la saluteremo anche con un ricordo in scena.”
Seguirà dal 28 al 30 aprile il toccante Madri clandestine, scritto da Emilia Marasco che ispirandosi a storie vere porta in scena i temi della maternità nelle vite di cinque donne migranti arrivate al centro di accoglienza di Lampedusa. Sul palco le racconta Nunzia, infermiera volontaria del centro, interpretata da Carla Peirolero con un coro multietnico di donne, guidate da Laura Parodi autrice anche delle ricerche musicali e composto da Mirna Kassis, Yukari Kobayashi, Adesuwa Ogiamien e Tatiana Zakharova. “Cantano persino il trallalero in genovese – dice Peirolero, insieme ai canti africani, arabi, balcanici sullo sfondo della solidarietà femminile che sa attraversare Paesi, religioni e condizioni diverse e culliamo la speranza con la nascita su un barcone della piccola Sofia.” Per info e prenotazioni tel. 0105342200 www.teatrostabilegenova.it




 
  20/04/2017 - 12:55 - Notizie Metropolitane 2017 / 109 / 33607

Questo articolo è stato visualizzato 24 volte

I commenti sono chiusi.

Seguici su Twitter

La Città Metropolitana Informa

L’Amministrazione indice una procedura negoziata per la fornitura di un decespugliatore idraulico a [...]

La Città Metropolitana di Genova intende cedere la propria partecipazione in “Formare – Polo Naziona [...]

La Città Metropolitana di Genova dismette la propria partecipazione azionaria in Rete Fidi Liguria [...]

  • Archivio annuale

  • Archivio mensile