Bucci vara la squadra di centrodestra. “Parlare con Roma” (video di Tabloid)

Pubblicato il 03 novembre 2017 alle 11:47 da Filippo Cartosio

Le interviste al neo-vicesindaco metropolitano Carlo Bagnasco e ai consiglieri delegati Guelfo, Senarega, Anzalone, Ferrero e Cella. Il sindaco metropolitano: “Ente senza soldi, il governo deve provvedere”.

Consiglieri Delegati

La squadra di consiglieri delegati del nuovo consiglio metropolitano. Da sinistra Adolfo Olcese, Roberto Cella, Simone Ferrero, Franco Senarega, Claudio Garbarino, il sindaco metropolitano Marco Bucci, il vicesindaco metropolitano Carlo Bagnasco, Stefano Anzalone e Guido Guelfo.

Sono ben 8 su 11 i consiglieri metropolitani della maggioranza di centrodestra a cui il sindaco metropolitano Marco Bucci ha affidato un incarico nella seduta di insediamento del nuovo consiglio, che resterà in carica 5 anni: Carlo Bagnasco, sindaco di Rapallo, è stato nominato vicesindaco metropolitano, senza deleghe, Guido Guelfo, sindaco di Lumarzo, ha avuto i lavori pubblici e l’urbanistica, Simone Ferrero, consigliere comunale di Genova, l’ambiente, gli ambiti naturali, i parchi, i piani di bacino, l’Ato idrico, l’Ato rifiuti e la digitalizzazione, Franco Senarega, consigliere comunale di Recco, la viabilità e la pianificazione territoriale, Adolfo Olcese, sindaco di Pieve Ligure, il bilancio, il personale, il patrimonio e l’edilizia scolastica, Stefano Anzalone, consigliere comunale di Genova, la partecipate (fra cui Atp) e l’organizzazione, Roberto Cella, consigliere comunale di Rezzoaglio, lo sviluppo economico, il Piano strategico metropolitano, le politiche del lavoro e l’energia, e infine Claudio Garbarino, consigliere comunale di Torriglia, i trasporti e le pari opportunità. Molti consiglieri delegati, pur garantendo il massimo impegno nell’esercizio della propria delega, hanno espresso preoccupazione per la scarsità di risorse finanziarie a disposizione di Città metropolitana, che impedisce di fatto l’attività istituzionale. Il sindaco Bucci ha sostenuto, a tale proposito, la necessità di “parlare con Roma, col governo”, per ottenere gli strumenti necessari a far funzionare l’ente.




 
  03/11/2017 - 11:47 - Notizie Metropolitane 2017 / 306 / 34991

Questo articolo è stato visualizzato 208 volte

I commenti sono chiusi.

Seguici su Twitter

Iscriviti e ricevi le nostre notizie via email

Seleziona lista (o più di una):

Informazioni di Servizio #GenovaMetropoli

Domanda di Autorizzazione Unica per impianto idroelettrico di potenza media annuale di 173 kW sul ri [...]

Si informa la spettabile Utenza che in data 11/01/2018 la Città Metropolitana di Genova ha estratto [...]

Dicembre 2017: Regione Liguria ha approvato il "Piano di dimensionamento della rete scolastica [...]

Sabato 13 Gennaio 2018 ore 21.00 Teatro dell'Ortica, Genova. Spettacolo in collaborazione con i [...]

Si invita la cittadinanza a valutare il piano anticorruzione di #GenovaMetropoli 2018-20 compilando [...]

  • Archivio annuale

  • Archivio mensile