Gestire le scuole durante l’emergenza alluvione, Città metropolitana istruisce la Val Polcevera

Pubblicato il 21 febbraio 2018 alle 10:30 da Filippo Cartosio

A Campomorone, Caranesi, Mignanego, Serra Riccò e Sant’Olcese si apprendono nuove modalità di difesa contro le alluvioni con il progetto europeo Proterina-3Évolution, che parte sabato 24.

pioggia scuola alluvioneIl nome richiama volutamente quello di una molecola, di un principio attivo benefico che protegge da qualche malanno perché Proterina-3Évolution, progetto europeo sulla protezione civile e la difesa dal rischio alluvioni coordinato nel territorio genovese da Città metropolitana di Genova (partner) e Fondazione Cima (capofila) in collaborazione con Sociolab, intende essere effettivamente uno scudo, una difesa.

Cinque i comuni dell’Alta Val Polcevera (Campomorone, Ceranesi, Mignanego, Serra Riccò e Sant’Olcese) la cui popolazione è coinvolta nel progetto pilota di Città metropolitana, che prevede tre incontri, ovviamente aperti ai cittadini: 

Sabato 24 febbraio 9.30 – 12.30 Campomorone (presso Cabannun);

Sabato 17 marzo 9.30 – 12.30 Sant’Olcese (presso Centro socio- culturale, via Gramsci 11);

Sabato 24 marzo 9.30 – 12.30 Serra Riccò (presso Municipio, Sala Consiglio).

Scopo degli incontri è coinvolgere attivamente la cittadinanza di tutti i comuni dell’Alta Val Polcevera nella revisione del piano di emergenza, partendo dalla gestione delle scuole durante le emergenze.

Il progetto è stato avviato in 5 comuni limitrofi anche per risolvere il problema della disomogeneità dei messaggi di protezione civile dati ai cittadini di diversi comuni confinanti.

Grazie a Proterina-3Évolution sarà inoltre realizzato presso la scuola media Alice Noli di Campomorone, con una spesa di circa 40.000 euro, un rain garden, infrastruttura verde utile a gestire i deflussi superficiali in modo naturale in siti altamente impermeabili, come parcheggi, strade e marciapiedi. Inoltre tale infrastruttura filtrerà l’acqua piovana depurandola dalle sostanze inquinanti, grazie ai processi biologici delle piante. Il progetto pilota avrà carattere dimostrativo e comprenderà lo sviluppo di una strategia di comunicazione con la partecipazione dei cittadini e degli studenti.

Il progetto Proterina-3Évolution, finanziato dal programma Interreg Italia – Francia Marittimo 2014 – 2020, ha come obiettivo generale il rafforzamento della capacità di risposta del territorio al rischio alluvioni attraverso la costruzione della consapevolezza delle istituzioni e delle comunità. Ha come capofila la Fondazione Cima e conta quattordici partner italiani e stranieri, tra cui Città Metropolitana di Genova, che ha coinvolto nell’iniziativa cinque comuni pilota nell’area dell’Alta Val Polcevera.




 
  21/02/2018 - 10:30 - Notizie Metropolitane 2018 / 51 / 35890

Questo articolo è stato visualizzato 96 volte

I commenti sono chiusi.

Seguici in Twitter

Iscriviti e ricevi le nostre notizie via email

Seleziona lista (o più di una):

Informazioni di Servizio #GenovaMetropoli

L’Amministrazione indice una procedura negoziata per la fornitura ricambi originali per manutenzione [...]

L’Amministrazione indice una procedura negoziata per la fornitura ricambi originali per manutenzione [...]

Sessione 2018-1 Esame insegnanti di teoria e istruttori di guida delle autoscuole – Prove orali e si [...]

L’Amministrazione indice una procedura negoziata per la fornitura per la segnaletica orizzontale [...]

  • Archivio annuale

  • Archivio mensile